LA DIRETTIVA 2014/67 LE TRASFERTE IN EU E NEI PAESI NON EU

Obiettivi

I partecipanti acquisiranno le competenze per pianificare correttamente una trasferta breve in EU e le conoscenze in merito agli adempimenti nel caso di impiego di personale in Paesi Non EU.

 

Destinatari

Amministratori di aziende, Responsabili delle Risorse Umane e delle Divisioni Tecniche che, nell’ambito delle loro mansioni, devono gestire casi di invio di personale all’estero.

 

Durata

7 ORE

Programma

Nella prima parte del corso si affronteranno gli adempimenti introdotti recentemente in tutti i 28 stati membri, in seguito al recepimento della Direttiva 2014/67/UE. Verrà esaminata inoltre l’applicazione della Legge Svizzera. Verranno spiegate le nuove modalità operative per l’impiego di personale a breve termine (es. installazioni Tecniche e Manutenzioni) e per l’invio

di personale in distacco o trasferimento nel lungo periodo (es. funzionari addetti alla vendita, direttori di stabilimento).

Durante il corso verranno affrontati dal punto di vista pratico gli adempimenti previsti dai principali paesi europei: Francia – Spagna – Austria – Svizzera – Germania – Belgio – Polonia e verranno riportati sinteticamente gli obblighi previsti dalle legislazioni di tutti i paesi.

Nella seconda parte del corso verranno affrontati i principali adempimenti per l’invio in Paesi NON EU. Particolare riferimento verrà fatto alle leggi sull’immigrazione di USA – CINA – BRASILE.

La check-list degli adempimenti in caso di trasferta EU: aspetti contrattuali / retributivi; adempimenti previdenziali - assicurativi - assicurazione sanitaria; adempimenti relativi alla sicurezza sul lavoro; aspetti fiscali esteri del dipendente/ della Società in relazione alla Stabile Organizzazione.

 

Quota di iscrizione

ASSOCIATO CONFINDUSTRIA ROMAGNA o UNINDUSTRIA FORLÌ-CESENA - 1 partecipante: € 250,00€+iva + IVA
NON ASSOCIATO CONFINDUSTRIA ROMAGNA o UNINDUSTRIA FORLÌ-CESENA - 1 partecipante: € 300,00€+iva + IVA
Credits webit.it