IL CONTROLLO DI GESTIONE PER ADDETTI

SEDE DI Cesena: 8 e 15 maggio 2020

Quota di iscrizione

ASSOCIATO CONFINDUSTRIA ROMAGNA - 1 partecipante: € 450,00 + IVA

NON ASSOCIATO CONFINDUSTRIA ROMAGNA - 1 partecipante: € 540,00 + IVA

Docente

Esperti del settore

Referente

Antonella Linza

alinza@assoformromagna.it  0547632358  

Calendario

09:30 - 13.00 e 14.00 - 17:30

Sede

Sede di Cesena

Via Ravennate, 959 – 47521 Cesena - Tel. 0547 632358 - Fax 0547 632307

altre edizioni

Obiettivi

Saper gestire i costi, capirne le vere cause e riuscire a governarle: questi aspetti sono diventati una condizione di sopravvivenza per molte aziende. In molti settori il governo della relazione prezzo-costo è sempre più complesso, con margini che tendono a ridursi nel tempo. La mutata situazione competitiva può condurre le aziende a personalizzare l’offerta per distinguersi dai concorrenti facendo emergere il ruolo strategico del sistema di misurazione dei costi, che deve essere in grado di identificare il vero costo dei prodotti e dei servizi erogati e la vera profittabilità dei clienti serviti oltre che l’efficienza e la valutazione del/i fornitore/i. Il sistema di cost accounting può divenire lo strumento per fornire un supporto prezioso alle politiche commerciali, di pricing, di produzione, di magazzino e di acquisto e di gestione delle infrastrutture aziendali, toccando tutte le fasi della catena del valore aggiunto aziendale

Destinatari

Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano approfondire le conoscenze relative agli strumenti di contabilità direzionale, costing, analisi di redditività e marginalità, analisi degli investimenti. Fra questi: controller, responsabili amministrativi, imprenditori, accountant, responsabili di business, IT manager, auditor, analisti interni, consulenti.

Durata

14 ore

Programma

Analisi degli strumenti necessari per progettare sistemi di contabilità analitica, costing, profitability analysis e gestione della rotazione del capitale investito.

  • la scelta degli oggetti finali di calcolo dei costi (costi di prodotto, costi di cliente, costo dell’offerta);
  • la scelta degli oggetti intermedi di calcolo dei costi (centri di costo e centri delle attività);
  • l’identificazione dei driver di costo (metodi logici e metodi statistici);
  • centri di costo a confronto con l’activity-based costing: vantaggi, limiti e contesti di applicazione;
  • la scelta della configurazione di costo;
  • le logiche di rappresentazione dei costi al management aziendale; guida ad una reportistica attendibile e sintetica.
  • l’assegnazione di obiettivi di costo: i sistemi a costi standard e analisi degli scostamenti di efficacia ed efficienza operativa;
  • l’identificazione ed il governo dei costi che creano valore per il cliente.

Analisi delle scelte di operations sul conto economico, sullo stato patrimoniale e sui fabbisogni finanziari.

  • Gli indicatori economico-finanziari per il controllo delle imprese industriali.
  • I KPI operativi per il controllo delle operations e della Catena del Valore in termini di efficacia del servizio ed efficienza dei processi.
  • La costruzione e l’utilizzo dei costi di produzione per le scelte industriali e la valutazione dei fornitori.
  • La valutazione finanziaria degli investimenti.
  • Un nuovo modo di concepire la rotazione degli investimenti: lo studio degli Ammortamenti Industriali.

Quota di iscrizione

ASSOCIATO CONFINDUSTRIA ROMAGNA - 1 partecipante: € 450,00 + IVA
NON ASSOCIATO CONFINDUSTRIA ROMAGNA - 1 partecipante: € 540,00 + IVA
Credits webit.it